Chi Siamo

Cemat è il maggior operatore del trasporto combinato in Italia ed il terzo in Europa; Cemat promuove, organizza e commercializza trasporti combinati strada-rotaia, trasporti combinati nave-rotaia e trasporti Door to Door in Italia e all’ Estero, gestendo una rete di treni che collega oltre 150 terminali intermodali dislocati su tutto il territorio europeo.

Cemat è una delle società facenti parte del grande raggruppamento del Gruppo FS Italiane nato nel gennaio 2017, il Polo Mercitalia, è sarà quindi parte attiva del progetto di rilancio del business merci attraverso lo sviluppo di soluzioni integrate di trasporto merci e logistica.


Costituzione: 1953
Nel 1976 viene assegnato a Cemat il ruolo di società nazionale per il Trasporto Combinato Strada Rotaia
Capitale Sociale: 7 milioni di euro

Management:

Andrea De Bernardi

Direttore Commerciale e Marketing

Federico Mogioni

Direttore Amm., Personale, Sicurezza e Qualità

Marco Cipelletti

Direttore dei Sistemi Informativi

Maria Antonietta Zocco

Direttore Tecnico

 

Organi Sociali

 

Consiglio d'Amministrazione 
(in carica fino ad approvazione Bilancio 2016)
Collegio sindacale 
(in carica fino ad approvazione Bilancio 2016)

Fabrizio Favara

Presidente

Pier Giorgio Cempella

Presidente

Bernhard Kunz

Vice Presidente

Simone Bruno

Sindaco Effettivo

Marco Gosso

Amministratore Delegato

Angela Cipriano

Sindaco Effettivo

Hans-Jorg Bertschi

Consigliere

Chiara Benetti Genolini

Sindaco Supplente

Paola Goi

Consigliere

Luca Rodinò

Sindaco Supplente



 


Dati economici


Dati statistici 


Dati tecnici 

Fatturato: 201,4 mln di €
Dipendenti: 97

104.353 trasporti Nazionali (134.612 unità di carico)
284.243 trasporti Internazionali (390.940 unità di carico)
4.260 treni in traffico nazionale
17.186 treni in traffico internazionale

Il parco carri a disposizione della società è di 1.818 carri, pari a 2.914 moduli (di cui 1.718 di proprietà) utilizzati sia nel traffico nazionale che in quello internazionale.
 

I dati fanno riferimento al 2016
Condividi:
Condividi su Google Plus